Classifica dei 13 migliori commentatori NBA: chi prende la corona?

La telecronaca NBA è parte integrante del gioco da decenni. I migliori commentatori hanno la capacità di elevare l'esperienza visiva, rendendo elettrici anche i momenti più banali. Le loro voci diventano sinonimo dei momenti più iconici del gioco e le loro intuizioni forniscono una comprensione più profonda di questo sport.

In questo articolo classifichiamo i 13 migliori commentatori NBA che hanno lasciato un segno indelebile nel gioco.

13.Dick Stockton

Dick Stockton
Fonte: nbcsports.com

Dick Stockton si distingue come uno dei migliori annunciatori NBA, con una carriera che abbraccia diversi decenni, a partire dal 1974. Stockton ha prestato la sua voce a varie reti, tra cui Boston Celtics TV, New York Knicks TV, NBA su CBSe NBA su TNT.

Durante la sua permanenza alla CBS dal 1981 al 1990, ha convocato nove finali NBA, mettendo in mostra la sua esperienza e passione per il gioco. In riconoscimento del suo contributo, Stockton è stato inserito nella Naismith Basketball Hall of Fame come emittente televisiva nel 2001.

12. Ian Aquila

Ian Eagle, noto per il suo encomiabile lavoro nel chiamare le partite della NFL e del basket universitario, si è anche affermato come uno dei principali commentatori NBA. Ha iniziato il suo viaggio nel mondo delle trasmissioni NBA nel 1994 come voce radiofonica per i Brooklyn Nets e in seguito è passato al commentatore televisivo per la squadra.

Attualmente, oltre a chiamare i giochi dei Nets su SÌ rete, Eagle funge anche da annunciatore play-by-play per i playoff NBA su TNT.

11. Mike Fratello

Mike Fratello Commentatore
Fonte: netsday.com

Mike Fratello, oltre ad essere un eccezionale commentatore NBA, ha anche dato un contributo significativo come allenatore NBA. Ha conquistato il Titolo di Allenatore dell'anno nella stagione 1985-86 con gli Atlanta Hawks. La doppia esperienza di Fratello come allenatore e commentatore gli ha dato una prospettiva unica sul gioco.

Ha collaborato con i migliori commentatori NBA come Steve Kerr, Marv Albert e Kevin Harlan. Nel corso degli anni è stato associato a diverse reti, tra cui NBC, TNT, NBA TV e YES Network.

10.Kevin Harlan

Kevin Harlan
Fonte: si.com

La voce di Kevin Harlan è sinonimo di alcuni dei momenti più iconici della storia della NBA. Le sue chiamate memorabili, come quella dopo la schiacciata enfatica di LeBron James nel 2008, mostrano la sua passione e il suo amore per il gioco.

Il contributo di Harlan alle trasmissioni NBA è stato riconosciuto quando è stato nominato giornalista sportivo nazionale dell'anno nel 2017 e nel 2019.

9.Steve Kerr

Steve Kerr
Fonte: inc.com

Prima di diventare l'allenatore capo dei Golden State Warriors, Steve Kerr era un affermato commentatore NBA. A partire dal 2003, Kerr ha fornito commenti penetranti per TNT insieme a Marv Albert.

Ha anche prestato la sua voce per i commenti di gioco per NBA Live e NBA 2K, dimostrando ulteriormente la sua profonda conoscenza del gioco.

8. Walt “Clyde” Frazier

Frazier
Fonte: nypost.com

Una leggenda dei New York Knicks sia come giocatore che come commentatore, Walt "Clyde" Frazier chiama le partite dei Knicks dal 1987. Il suo telecronista elegante e il profondo legame con i Knicks lo rendono una figura amata a New York.

Nel 2022, Frazier ha ricevuto il Premio Curt Gowdy, consolidando il suo posto nella Naismith Basketball Hall of Fame sia come giocatore che come conduttore televisivo.

7. Douglas Collins

Doug Collins
Fonte: sandiegouniontribune.com

Doug Collins ha iniziato la sua carriera televisiva nel 1985 con la CBS, coprendo le partite dei playoff. Nel corso degli anni ha lavorato per varie reti, tra cui NBC, TNT e ABC/ESPN.

La profonda conoscenza del gioco da parte di Collins, combinata con le sue esperienze da allenatore, fornisce una prospettiva unica che pochi possono eguagliare.

6. Mike Breen

L'iconico "Bang!" di Mike Breen dopo che un giocatore ha effettuato un tiro cruciale è una delle chiamate più riconoscibili nelle trasmissioni NBA. Con una carriera trentennale, Breen è stata la voce dietro molti momenti NBA memorabili.

Chiama le finali NBA su ABC dal 2006 ed è stato inserito nella Naismith Basketball Hall of Fame nel 2021 per i suoi eccezionali contributi a questo sport.

5. Hubie Brown

hubie marrone
Fonte: sportingnews.com

Iniziando il suo viaggio nel mondo del broadcasting nel 1982, Hubie Brown divenne rapidamente uno dei migliori analisti NBA. È passato alle trasmissioni a tempo pieno con la CBS nel 1986 dopo un periodo come capo allenatore degli Atlanta Hawks.

Attualmente, Brown è analista per ABC ed ESPN. La sua vasta conoscenza e capacità di scomporre giochi complessi lo rendono uno dei preferiti dai fan.

4. Il pulcino Hearn

Pulcino Hearn
Fonte: nba.com

Chick Hearn è un nome che risuona profondamente tra i fan dei Los Angeles Lakers. Dal 1965 al 2001, Hearn ha trasmesso l'incredibile cifra di 3,338 partite consecutive dei Lakers.

Ha introdotto diverse frasi legate al basket che ora sono un punto fermo nei commenti della NBA, come "slam dunk" e "air ball". Anche se non chiama una partita da oltre due decenni, l'influenza di Hearn sulle trasmissioni NBA rimane senza pari.

3. Jeff Van Gundy

Iniziando la sua carriera televisiva nel 2007, Jeff Van Gundy si è rapidamente affermato come uno dei migliori commentatori NBA per ESPN. Conosciuto per il suo stile schietto e diretto, Van Gundy non ha mai evitato di criticare i giocatori, gli arbitri e persino le regole dell'NBA.

La sua onestà e le sue acute intuizioni, combinate con il suo background da allenatore, lo hanno reso una voce preziosa nella cabina di commento.

2.Jack Ramsay

Jack Ramsay
Fonte: bleacherreport.com

La profonda conoscenza del basket di Jack Ramsay, derivante dalle sue esperienze come giocatore, allenatore e direttore generale, lo ha posizionato come uno dei principali commentatori NBA. Ramsay, durante il suo mandato con ESPN Radio dal 1996 al 2012, ha chiamato 15 finali NBA.

Ha anche lavorato come commentatore a colori per squadre come i Philadelphia 76ers e i Miami Heat. Le sue intuizioni e la profonda conoscenza del gioco lo hanno reso uno dei preferiti sia dai fan che dai giocatori.

1. Marv Albert

Marv Alberto
Fonte: espn.com

 

Marv Albert, spesso indicato come “la voce del basket”, è stata una pietra miliare delle trasmissioni NBA sin dai primi anni '1960. Nel corso di una carriera durata più di mezzo secolo, Albert ha lavorato con numerose reti, tra cui MSG Network, NBC Sports, TNT e YES Network.

La sua voce iconica e le sue chiamate memorabili lo hanno reso una figura amata nella comunità NBA. Albert si è ritirato dalle trasmissioni nel 2021, lasciando dietro di sé un’eredità che sarà difficile da eguagliare.

FAQs

Perché il ruolo del commentatore NBA è così cruciale durante le partite?

I commentatori NBA svolgono un ruolo fondamentale nel migliorare l'esperienza visiva dei fan. Forniscono analisi in tempo reale, informazioni di base e approfondimenti che aiutano gli spettatori a comprendere le sfumature del gioco.

Il loro commento può elevare momenti significativi, rendendoli più memorabili e coinvolgenti per il pubblico.

Come si preparano i commentatori NBA per le partite?

I commentatori NBA in genere si preparano per le partite ricercando le statistiche della squadra, il background dei giocatori, le prestazioni recenti e il contesto storico. Frequentano spesso gli allenamenti pre-partita, intervistano giocatori e allenatori e rimangono aggiornati con le ultime notizie e tendenze del campionato.

Sono necessarie qualifiche specifiche per diventare un commentatore NBA?

Sebbene non esistano criteri di qualificazione rigorosi, molti commentatori NBA hanno esperienza nel giornalismo, nelle trasmissioni o nelle comunicazioni.

Anche l'esperienza nel giocare o nell'allenare il basket può essere utile. Tuttavia, i commentatori di maggior successo spesso possiedono una profonda passione per il gioco, eccellenti capacità di comunicazione e una voce o uno stile unici.

Come si è evoluto il ruolo dei commentatori NBA nel corso degli anni?

Il ruolo dei commentatori NBA si è evoluto con i progressi della tecnologia e i cambiamenti nelle preferenze degli spettatori. In precedenza, l'attenzione era rivolta principalmente alle descrizioni play-by-play.

Ora, con più angolazioni di ripresa e replay istantanei, i commentatori forniscono anche analisi approfondite, discutono strategie e condividono aneddoti. L'ascesa dei social media ha influenzato anche i commenti, con i commentatori che spesso affrontano le reazioni dei fan in tempo reale e gli argomenti di tendenza.

Ci sono commentatori NBA degni di nota?

Sì, ci sono diverse commentatore NBA donne esperte. Una delle più importanti è Doris Burke, che è stata una figura significativa nella copertura NBA di ESPN. È diventata la prima donna a chiamare una trasmissione dei New York Knicks nel 2000 e da allora ha continuato a infrangere le barriere del settore.

I commentatori NBA lavorano esclusivamente per una rete o squadra?

Mentre alcuni commentatori NBA lavorano esclusivamente per una rete o una squadra specifica, altri possono lavorare per più reti nel corso della loro carriera.

Ad esempio, i commentatori potrebbero iniziare con le trasmissioni locali per una particolare squadra e successivamente passare alle trasmissioni nazionali sulle reti principali. Flessibilità e adattabilità sono caratteristiche fondamentali in questa professione dinamica.

Le parole finali

Questi commentatori, con i loro stili unici e la profonda conoscenza del gioco, hanno plasmato in modo significativo il panorama delle trasmissioni NBA. Le loro voci sono diventate sinonimo di alcuni dei momenti più iconici della storia del basket e le loro intuizioni hanno arricchito l'esperienza visiva per i fan di tutto il mondo.

Recentemente abbiamo classificato il i migliori allenatori disponibili nella NBA, quindi vai avanti e controlla gli esperti che potrebbero trovare lavoro in alcune delle migliori squadre del campionato!

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Accetta